19/feb/2021

Staff+

Impermeabilizzazione doccia: i vantaggi nell'uso della membrana

Impermeabilizzazione doccia: i vantaggi nell'uso della membrana

L’ambiente bagno, essendo spesso esposto ad acqua e umidità, può essere soggetto a macchie antiestetiche, muffe o subire piccoli danni strutturali causati da scomode infiltrazioni. La zona più a rischio è quella che si trova a contatto diretto con l’acqua: prima di tutto bisogna pensare all’impermeabilizzazione della doccia o della vasca da bagno. Vi sono numerose soluzioni che possono fare al caso vostro ma il prodotto che meglio risolve tali inconvenienti è sicuramente la membrana impermeabilizzante

In questo articolo approfondiremo:


. Cos’è la membrana impermeabilizzante

. I costi di installazione di una membrana impermeabilizzante

. L'impermeabilizzazione della doccia è utile a prevenire molte problematiche

. A che cosa fare attenzione durante la posa delle membrane

. Altre soluzioni per impermeabilizzare il bagno

 

Cos’è la membrana impermeabilizzante

La membrana impermeabilizzante è la protezione ideale in ambienti soggetti ad umidità, come lo può essere il semplice bagno di casa. La costante presenza di acqua e vapore, infatti può far si che, con il passare del tempo, le superfici e le fughe delle piastrelle si danneggino e causino infiltrazioni negli strati sottostanti delle piastrelle, rovinandole e rendendo necessarie scomode ristrutturazioni. Per evitare tali inconvenienti si suggerisce la posa di membrane impermeabilizzanti, come l’eccezionale Waterproof FOILTEC. Essa si costituisce di un sottile foglio in polietilene accoppiato sopra e sotto con uno strato di TNT (tessuto non tessuto), per un totale di soli 5 mm di spessore. La sua particolare composizione lo rende 100% impermeabile e dal facile aggrappaggio con la colla. L’utilizzo delle membrane impermeabilizzanti rende il lavoro più rapido e sicuro e garantisce durabilità e resistenza nel tempo. I rotoli di membrana FOILTEC sono tagliabili della misura che più si preferisce, posabili facilmente sia a pavimento che a rivestimento e sono forniti di appositi accessori per l’impermeabilizzazione delle zone più complesse: bandelle, angoli interni, esterni e pezzi di raccordo per le tubazioni.

I costi di installazione di una membrana impermeabilizzante

I costi dell’impermeabilizzazione con membrana non sono eccessivi anche se, contando il lavoro finito, bisogna valutare diversi fattori. Solitamente la membrana impermeabilizzante viene venduta al metro quadro a costi abbastanza contenuti ma ci sono anche altre spese da tenere in considerazione a seconda del lavoro che si sta svolgendo. Vediamo alcune diverse situazioni:

Applicazioni su nuova costruzione

Se si decide di applicare la membrana in un ambiente bagno in fase di costruzione, i costi sono minimi rispetto alle altre situazioni. In questo caso infatti, non sono necessari smantellamenti a strutture preesistenti e di conseguenza i costi si riducono notevolmente. Sarebbe ottimale quindi installare le membrane impermeabilizzanti sempre durante le fasi di costruzione, sia per un vantaggio economico, sia per poter rendere gli strati sotto piastrella impermeabili ed evitare danni futuri da infiltrazioni. 

Applicazione su una ristrutturazione

Se si decide di impermeabilizzare un bagno già esistente perché si vuole ristrutturare la stanza da zero, i costi che si andranno ad incontrare sono quelli classici di ristrutturazione e che prevedono quindi le classiche fasi presenti anche in fase di costruzione, ma con l’aggiunta dello smantellamento e smaltimento del materiale preesistente. In ogni caso, quando si decide di ristrutturare, è sempre meglio prevedere un adeguato strato di impermeabilizzazione per evitare spiacevoli inconvenienti futuri.

Applicazione in caso di Riparazione

Questo caso, il più scomodo, è probabile che accada perché qualche piccola infiltrazione si è fatta strada negli strati sottostanti le piastrelle, danneggiandoli. In questo caso i costi che si dovranno affrontare sono superiori a quelli delle due casistiche precedenti; infatti, oltre alle operazioni di ristrutturazione classica, è probabile che si renda necessaria anche qualche operazione di bonifica agli strati più interni al muro.

Successivamente vedremo i pericoli delle infiltrazioni.

 

L'impermeabilizzazione della doccia è utile a prevenire molte problematiche

Il bagno è uno degli ambienti più rilassanti della casa, ma è anche tra i più delicati. Esso è infatti facilmente sottoposto a infiltrazioni in quanto, il vapore e le gocce d’acqua possono infiltrarsi tra le fughe delle piastrelle e nei bordi di docce o vasche da bagno causando fastidiosi danni all’intonaco, agli strati più interni delle pareti e anche causare danni alla struttura. Inoltre piccoli ristagni di umidità sulle superfici possono dar luogo a formazione di muffe e funghi, pericolosi per la salute. E’ per questo che si rende fondamentale proteggere il più possibile le pareti e la struttura del bagno con adeguati sistemi di impermeabilizzazioni volti proprio ad evitare scomodi inconvenienti antiestetici e dannosi per la salute. Si può optare per i sistemi a base liquida oppure per le più moderne e sicure membrane impermeabilizzanti, vedi l’innovativa Water-stop FOILTEC.


A che cosa fare attenzione durante la posa delle membrane

La posa delle membrane impermeabilizzanti non è complessa ma è sempre meglio rivolgersi ad un esperto che installi il prodotto alla perfezione in modo da impedire possibili infiltrazioni ed essere sicuri di aver posato un sistema ad hoc. La membrana è facilmente posabile con della normale colla per piastrelle resistente all'acqua ma ci sono comunque delle fasi e delle caratteristiche a cui prestare attenzione per poter realizzare l'impermeabilizzazione perfetta. Vediamone alcune insieme.

 

Base per installazione della membrana impermeabilizzante

Parliamo di FOILTEC e partiamo dalle basi; la superficie su cui si andrà a posare la membrana deve essere resa liscia, pulita e senza asperità. Una volta definite le misure e deciso dove posare gli strati impermeabilizzanti, si potrà tagliare la membrana nelle lunghezze necessarie ed andare ad incollare il prodotto. La semplice colla per piastrelle con aderenza migliorata (classificata C2), è ideale per l'incollaggio della membrana. Si suggerisce di stendere la colla con una spatola dentata 5x5 mm per aumentarne la presa e successivamente si può applicare la membrana premendo con adeguata pressione con una spatola liscia o gommata in modo da farla aderire perfettamente alla colla, evitando così la formazione d’aria. Eventualmente si può optare per un semplice rullo pressore. La membrana FOILTEC è ideale per impermeabilizzare gli ambienti bagno, specie per le zone doccia e vasca dove l’acqua diretta può dar luogo a infiltrazioni. Con uno spessore di soli 0,5 mm, la membrana è fornita in rotoli ed è disponibile nelle dimensioni 1 x 5 m, o 1 x 30 m.

Il punto critico delle giunzioni della membrana

Per un lavoro ottimale e a regola d’arte, bisogna prevedere anche angoli interni ed esterni, oltre a raccordi per tubazioni, ma non c’è da spaventarsi, la stessa tecnica di cui abbiamo parlato in precedenza per i rotoli la si utilizza anche per i diversi accessori che la compongono. La linea FOILTEC ha a disposizione numerosi prodotti a seconda della zona da trattare. Vediamoli insieme:

 

Bandelle di giunzione

Mentre per le ampie superfici abbiamo i rotoli di cui abbiamo parlato qui, nelle zone di giunzione tra i fogli posati, è solito applicare la bandella FOILTEC/15. Essa è un vero e proprio nastro di giunzione in Polietilene accoppiato che va posato principalmente in zone con forte presenza di umidità, contestualmente al rivestimento ceramico e utilizzando un normale collante impermeabile per piastrelle. La membrana inoltre, essendo particolarmente elastica, è in grado di compensare piccoli movimenti che potrebbero verificarsi tra il supporto e il rivestimento; inoltre evita la trasmissione batterica di sostanze nocive. L’importante è che tutte le giunzioni devono essere eseguite con sovrapposizioni della membrana di 5 cm sulla stessa superficie e di 10 cm tra pareti e pavimento.

Angolare interno di giunzione

FOILTEC/I/G è un angolare interno preformato e impermeabilizzante realizzato dello stesso materiale della membrana, ovvero polietilene accoppiato. Come nei casi precedenti, per applicarlo è sufficiente stendere del collante impermeabile per piastrelle con una spatola dentata 5x5 mm per poi applicare l’angolare e farlo aderire alla parete facendo la dovuta pressione con la parte liscia della spatola, così da evitare la formazione di bolle d’aria. L’angolare interno viene di solito utilizzato per perfezionare la posa in punti scomodi come appunto gli angoli interni della parete o della zona doccia. 

Angolare esterno di giunzione

FOILTEC/E/G è un angolare esterno preformato e impermeabilizzante realizzato dello stesso materiale della membrana, ovvero polietilene accoppiato. Come nei casi precedenti, per applicarlo è sufficiente stendere del collante impermeabile per piastrelle con una spatola dentata 5x5 mm per poi applicare l’angolare e farlo aderire alla parete facendo la dovuta pressione con la parte liscia della spatola, così da evitare la formazione di bolle d’aria. L’angolare esterno viene di solito utilizzato per perfezionare la posa in punti scomodi come appunto gli angoli esterni della parete o della zona doccia. 

Raccordo per tubazioni

FOILTEC/T20/G è un accessorio preformato in Polietilene accoppiato su due lati e preformato, compatibile con la colla per piastrelle. Ideato come raccordo per tubazioni, è l’accessorio ideale da abbinare con la membrana FOILTEC nell’impermeabilizzazione di punti critici quali gli attacchi per doccia e tubi.

Come isolare il rivestimento in prossimità del piatto doccia

Quando si parla di doccia e vasca da bagno, l’impermeabilizzazione sotto piastrella è d’obbligo, ma ci sono dei profili aggiuntivi che potrebbero aiutare a limitare ulteriormente le infiltrazioni: stiamo parlando delle sgusce. Esse, vengono installate nei punti di raccordo tra vasca da bagno/doccia e parete, oppure nell’intersezione tra parete e pavimento e grazie alla loro particolare forma e composizione sono in grado di evitare la formazione di umidità e il ristagno di acqua nei punti critici. Ce ne sono di numerose forme, spessori e materiali, come le sottili sgusce della linea SB10, delicate ed esteticamente piacevoli; oppure le classiche in resina sintetica come i modelli SB18P o ER, modelli semplici e poco vistosi ma dalla notevole efficacia. Per vedere tutta la gamma di sgusce e scoprirne di più clicca qui.

 

Altre soluzioni per impermeabilizzare il bagno

Quando nel bagno vengono impermeabilizzate le zone umide, specie doccia e vasca da bagno dove l’acqua arriva spesso e direttamente, bisogna concentrarsi nella zona sottostante le piastrelle per garantire la perfetta impermeabilità ed evitare infiltrazioni che nel tempo possono causare danni alla struttura. Finora abbiamo parlato delle membrane ma ci sono altri modi per impermeabilizzare il sottostrato delle piastrelle. Uno di questi, e forse anche il più utilizzato, è la guaina liquida; un sistema appunto liquido e facilmente applicabile sotto la superficie delle piastrelle, di rapida asciugatura ed economico. Una volta asciugato vi si possono applicare le piastrelle. La guaina liquida era una delle tecniche più utilizzate prima delle membrane ma oggi sta perdendo impiego in quanto la sua durata è inferiore nel tempo. Una seconda alternativa è l’impermeabilizzante, sempre liquido, da applicare sopra le piastrelle. E’ una tecnica più moderna, usata per tamponare le infiltrazioni e rallentarne il processo ma ha scarsa resistenza e si presenta come soluzione provvisoria prima di ri-sanificare l’ambiente. 

    

L’ambiente bagno è quindi un ambiente meraviglioso e fonte di relax ma allo stesso tempo molto delicato e richiede un certo tipo di attenzioni. Prevenire infiltrazioni e ristagni di umidità che potrebbero danneggiarlo è quindi fondamentale e abbiamo visto come le membrane impermeabilizzanti siano la migliore soluzione qualitativa e di durata nel tempo.

 

Per scoprire altri dettagli sull’ambiente bagno leggi i nostri blog sui meravigliosi listelli a parete, sui moderni appendini Appendo, o sulle nuove canaline a scarico lineare. 

 

 

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Staff +

10/feb/2021

Come rendere una superficie antiscivolo, soluzioni per gradini e pavimenti