26/dic/2019

Staff+

Svart Arctic Circle Hotel, soggiorno nei fiordi Norvegesi

Una powerhouse ai piedi del ghiacciaio Svartisen

Il 2021 aprirà le porte all'Arctic Circle Hotel, battezzato Svart e firmato dallo studio Snøhetta, nel freddo artico della Norvegia. Il progetto in via di realizzazione sorgerà ai piedi del ghiacciaio Svartisen, uno dei più grandi del paese, e avrà un consumo energetico inferiore dell’85% a qualsiasi altro hotel del mondo. Svart sarà quindi il primo albergo a produrre più energia di quella consumata, un vero e proprio edificio “Powerhouse”.

Per lo studio che lo ha progettato era fondamentale creare una struttura che rispettasse l’ambiente e l’integrità di questo luogo magico. È stato pensato quindi un maggiore utilizzo di materiali naturali presenti nella zona; pietra e un legno abbastanza robusto da resistere alle diverse condizioni atmosferiche e climatiche.

Un hotel ecosostenibile a basso consumo energetico

L’architettura dell’hotel possiederà la forma di un’enorme ciambella galleggiante sull’acqua ispirata alle “rorbue”, abitazioni tipiche dei pescatori della zona che, grazie a dei lunghi pali in legno, si specchiano nel freddo dei fiordi Norvegesi. Una serie di pannelli fotovoltaici correrà lungo la circonferenza dell’hotel in modo da poter catturare quanta più luce solare possibile e trasformarla in energia. Ampie vetrature consentiranno una vista a 360° del paesaggio mozzafiato che farà da sfondo alla struttura e, sostenuta dai pali in legno, una vera e propria passerella permetterà ai visitatori di fare piacevoli passeggiate.

Appositi pozzi geotermici permetteranno di riscaldare l’edifico in inverno e sistemi di ventilazione e terrazze ombreggiate eviteranno installazioni di condizionatori riducendo ulteriormente lo spreco di energia durante il periodo estivo.

L'hotel più settentrionale al mondo, quasi al polo nord

Nonostante la posizione geografica possa far pensare ad un clima particolarmente pungente, la zona è in realtà protetta dal vento gelido dell’artico grazie alle catene montuose e la corrente del golfo assicura inverni più miti grazie alle sue acque calde provenienti dal Messico.

Svart sarà ben presto l’hotel più settentrionale del mondo, una struttura innovativa e moderna che rispetterà l’integrità dell’ambiente e consentirà di godersi appieno le meraviglie dei fiordi, aurore boreali mozzafiato e i paesaggi di una Norvegia meravigliosa e incontaminata.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Staff+

19/dic/2019

Di che colore sarà il 2020?

Staff+

23/gen/2020

Architettura Eco-sostenibile - la città domotica progettata da Stefano Boeri